Tutto esaurito in molte località della Lombardia e nelle altre presenze comunque importanti ai livelli del 2019. Questo il quadro positivo che emerge per la notte di Capodanno e che si riverbera anche per la settimana che si conclude con il ponte dell’Epifania.

Lo conferma un’indagine di Confcommercio-Swg, che per Capodanno prevede 10,3 milioni di italiani in vacanza, con la Lombardia al terzo posto tra le regioni scelte da coloro che resteranno in Italia.

Ovviamente a far la parte del leone ci sono le storiche località di montagna come Valtellina e Valchiavenna, ma buone prospettive vi sono anche per il turismo d’arte e della montagna per Brescia e provincia.

A confermare il dato positivo sono le guide turistiche che, per fine anno e inizio gennaio, registrano più prenotazioni rispetto al 2021 e hanno conferme per tour e visite già per la prossima primavera.

“La Lombardia conferma la crescita negli ultimi anni della sua attrattività, conquistata grazie a diversi fattori: appuntamenti di caratura nazionale ed internazionale come l’imminente avvio di Bergamo-Brescia Capitale della Cultura, la bellezza paesaggistica, il patrimonio artistico e culturale, oltre la professionalità degli operatori del settore – dichiara il vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia Carlo Massoletti – Il turismo è un asset importante per l’economia regionale che va sostenuto incrementando comunicazione e informazione, incentivando – sul fronte del sistema dell’accoglienza – ammodernamento e riqualificazione e investendo nelle infrastrutture di collegamento e mobilità che consentano, nella Regione che si prepara ad ospitare le Olimpiadi invernali, di raggiungere sempre più facilmente le mete turistiche”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: mostra di thangka tradizionali e dipinti moderni a Lhasa
Articolo successivoRistori via Veneto: assegnati meno della metà dei fondi stanziati