Con un’elevata capacità di risposta all’epidemia basata sulla scienza e mirata, le località in tutta la Cina hanno compiuto sforzi sostenuti per ottimizzare le loro misure di prevenzione e controllo del COVID-19 in una serie di aree.

In linea con le loro situazioni anti-epidemiche locali, queste misure includono protocolli perfezionati per i test di acido nucleico, l’accesso delle persone ai servizi medici e farmaceutici e ai trasporti pubblici, nonché l’accesso alle strutture pubbliche.

Ad esempio, i risultati negativi del test di acido nucleico non sono più richiesti per accedere ai trasporti pubblici o entrare in determinati luoghi pubblici nelle città, come Pechino, Shanghai, Zhengzhou, Hangzhou e Urumqi.

Le autorità locali in luoghi tra cui Zhengzhou e Shenzhen hanno specificato che mentre i risultati negativi del test di acido nucleico entro 48 ore non sono essenziali per l’ingresso in alcune aree pubbliche, sono comunque richiesti quando si visitano luoghi chiusi, come karaoke e internet cafè.

A partire da ieri, le persone a Pechino possono entrare in alcuni luoghi pubblici, inclusi supermercati ed edifici commerciali, scansionando codici sanitari validi e i risultati negativi del test di acido nucleico non sono più obbligatori.

Nella provincia dello Shandong, i residenti non devono più presentare i loro codici sanitari e test negativi di acido nucleico quando entrano in luoghi pubblici, come parchi e punti panoramici, o quando prendono i mezzi pubblici, come metropolitane, autobus e taxi.

La provincia dello Jiangxi ha pubblicato un avviso simile, affermando che le persone non hanno più bisogno dei risultati dei test di acido nucleico o dei codici sanitari per prendere i mezzi di trasporto pubblici all’interno della città o per entrare in determinate aree pubbliche, comprese comunità residenziali, parchi, centri commerciali, supermercati e hotel.

Le autorità locali hanno anche calibrato meglio i loro protocolli di test di acido nucleico.

Ad esempio, con servizi di test convenienti ancora disponibili per chi ne ha bisogno, città come Hangzhou, Ningbo, Wenzhou, Taizhou e Lishui nella provincia dello Zhejiang non eseguono più test di routine di acido nucleico.

Anche Urumqi ha eliminato i test di routine di acido nucleico per i residenti locali, ad eccezione dei residenti nelle aree ad alto rischio e dei lavoratori in operazioni a circuito chiuso ad alto rischio, che devono ancora sottoporsi ai test come richiesto.

Shanghai ha annunciato lunedì che manterrà i normali siti di campionamento dei test di acido nucleico in città, continuerà a fornire servizi di test gratuiti e non assegnerà più codici gialli a coloro che non hanno prova di test di acido nucleico negli ultimi sette giorni.

Inoltre, le località hanno anche ottimizzato i protocolli relativi agli acquisti di farmaci da prescrizione da parte delle persone e all’accesso alle cure mediche.

Le autorità locali di Zhengzhou hanno stabilito che le istituzioni mediche non dovrebbero rifiutare il trattamento o ritardarlo per i pazienti in condizioni critiche a causa della mancanza di risultati di acido nucleico e possono condurre test dell’antigene e di acido nucleico durante il trattamento d’emergenza. Quando si ricevono pazienti di età inferiore a tre anni, le istituzioni mediche devono solo controllare i risultati validi del test di acido nucleico dagli accompagnatori.

Nelle città, come Zhengzhou, Urumqi, Hangzhou e Shenyang, e nelle province, come Shandong e Jiangxi, le persone non devono più fornire risultati negativi ai test di acido nucleico o informazioni sulla registrazione del nome reale quando hanno febbre, tosse, acquistano farmaci antivirali e antibiotici tramite piattaforme digitali, istituzioni mediche e farmacie fisiche. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteSabato e domenica, i panettoni solidali di Bresciasoccorso
Articolo successivoCosenza-Brescia, i 19 convocati di mister Clotet