Telegram

La Cina si adopererà per costruire un sistema innovativo per il suo settore dei semi di fiori entro il 2025, con vendite annuali di fiori che raggiungeranno i 300 miliardi di yuan (circa 42,2 miliardi di dollari), secondo una recente linea guida.

Il Paese rafforzerà la gestione dei dati delle proprie risorse di germoplasma, faciliterà il progresso tecnologico nella floricoltura e migliorerà la protezione della proprietà intellettuale nel settore dei fiori, tra le altre misure, secondo le linee guida pubblicate congiuntamente dall’Amministrazione nazionale per le foreste e i pascoli e dal Ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali.

Notando che questa è la prima linea guida indirizzata allo sviluppo del settore dei fiori in Cina, Jiang Zehui, capo della China Flower Association, ha affermato che la linea guida faciliterà la protezione delle risorse del germoplasma, accelererà l’innovazione nell’industria dei semi di fiori e incoraggerà il consumo legato ai fiori.

Telegram

Con la domanda di fiori in aumento nel corso degli anni, la Cina è diventata il principale produttore e consumatore di fiori del mondo, nonché un importante partecipante al commercio estero di fiori.

Le importazioni e le esportazioni cinesi di fiori hanno superato per la prima volta i 700 milioni di dollari nel 2021, con un aumento del 12,66% su base annua, secondo i dati dell’associazione.

Secondo le linee guida, dovrebbero anche essere compiuti sforzi per rafforzare la costruzione del settore floreale, ottimizzare la struttura industriale dell’industria e aumentare la produzione professionale di fiori, su larga scala e meccanizzata. (Xin) © Xinhua

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteNuove asfaltature (e chiusure) per la 45bis Gardesana
Articolo successivoCina: fiera degli investimenti a Shenyang, accordi per quasi 500 mld di yuan