Un accordo delle Nazioni Unite per invertire la perdita di biodiversità e portare il mondo su un percorso di ripresa è stato adottato oggi a Montreal, alla conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità, COP15.

La COP15, formalmente nota come la 15esima riunione della Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica, dovrebbe concludersi oggi dopo quasi due settimane di negoziati. L’accordo è ufficialmente noto come Accordo quadro globale sulla biodiversità Kunming-Montreal.

Tutte le parti hanno concordato su questioni chiave, inclusi obiettivi e traguardi, mobilitazione delle risorse e informazioni sulla sequenza digitale, o GSI, nell’ambito dell’accordo.

La Cina detiene la presidenza della COP15 e ha organizzato l’incontro di fase uno a Kunming, capoluogo della provincia dello Yunnan nel sud-ovest della Cina, nel 2021. La seconda fase della COP15 si è tenuta a Montreal, in Canada, proseguendo con il tema “Civiltà ecologica: costruire un futuro condiviso per tutta la vita sulla Terra”. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: Guangzhou si prepara al picco Covid, più cliniche per la febbre
Articolo successivoCina: economia, prevista traiettoria ascendente indipendente nel 2023