Il costruttore di automobili cinese Geely Auto Group è entrato nel mercato dell'Unione Europea (UE) firmando ieri a Budapest un accordo con l'importatore di auto ungherese Grand Automotive Central Europe (GACE). L'accordo è stato firmato da Xue Tao, vice direttore generale esecutivo di Geely Auto International Corporation, e da Viktor Molnar, amministratore delegato (AD) di GACE. GACE distribuirà la Geometry C di Geely, un modello di auto elettrica di categoria premium, in Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia attraverso i concessionari nella sua rete. Le prime auto di marchio Geely dovrebbero essere vendute in questi tre Paesi nella prima metà del 2023. "Questa è la prima volta che il marchio Geely entra nel mercato dell'Unione Europea", ha detto Xue. "Questo partenariato con Grand Automotive Central Europe rappresenta un passo avanti significativo per le ambizioni di globalizzazione di Geely". Geely, una impresa globale, ha una ricca gamma di prodotti che include veicoli con motore a combustione interna, auto elettriche, veicoli ibridi, auto a metanolo e persino sostituzioni di batterie, ha detto Xue. Attrezzature tecniche, telefoni cellulari e macchinari prodotti in Cina sono considerati di "altissima qualità", ha dichiarato Molnar a Xinhua dopo la cerimonia della firma. "Dal momento che stiamo andando avanti con la mobilità elettrica e i veicoli elettrici, penso che i costruttori cinesi abbiano una grandissima opportunità di migliorare la qualità complessiva e la leadership nella tecnologia", ha dichiarato. Secondo Geely, l'internazionalizzazione è la chiave per la disposizione strategica dell'azienda, e l'ingresso del suo marchio nel mercato dell'Europa centrale e orientale è un passo importante nella sua strategia di globalizzazione. Geely Auto Group, fondato nel 1997, è un costruttore di automobili leader con sede ad Hangzhou, capoluogo della provincia cinese orientale dello Zhejiang. I suoi noti marchi automobilistici includono Geely Auto, Volvo, Polestar e Lotus.
Telegram

Il costruttore di automobili cinese Geely Auto Group è entrato nel mercato dell’Unione Europea (UE) firmando ieri a Budapest un accordo con l’importatore di auto ungherese Grand Automotive Central Europe (GACE).

L’accordo è stato firmato da Xue Tao, vice direttore generale esecutivo di Geely Auto International Corporation, e da Viktor Molnar, amministratore delegato (AD) di GACE.

GACE distribuirà la Geometry C di Geely, un modello di auto elettrica di categoria premium, in Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia attraverso i concessionari nella sua rete. Le prime auto di marchio Geely dovrebbero essere vendute in questi tre Paesi nella prima metà del 2023.

Telegram

“Questa è la prima volta che il marchio Geely entra nel mercato dell’Unione Europea”, ha detto Xue. “Questo partenariato con Grand Automotive Central Europe rappresenta un passo avanti significativo per le ambizioni di globalizzazione di Geely”.

Geely, una impresa globale, ha una ricca gamma di prodotti che include veicoli con motore a combustione interna, auto elettriche, veicoli ibridi, auto a metanolo e persino sostituzioni di batterie, ha detto Xue.

Attrezzature tecniche, telefoni cellulari e macchinari prodotti in Cina sono considerati di “altissima qualità”, ha dichiarato Molnar a Xinhua dopo la cerimonia della firma.

“Dal momento che stiamo andando avanti con la mobilità elettrica e i veicoli elettrici, penso che i costruttori cinesi abbiano una grandissima opportunità di migliorare la qualità complessiva e la leadership nella tecnologia”, ha dichiarato.

Secondo Geely, l’internazionalizzazione è la chiave per la disposizione strategica dell’azienda, e l’ingresso del suo marchio nel mercato dell’Europa centrale e orientale è un passo importante nella sua strategia di globalizzazione.

Geely Auto Group, fondato nel 1997, è un costruttore di automobili leader con sede ad Hangzhou, capoluogo della provincia cinese orientale dello Zhejiang. I suoi noti marchi automobilistici includono Geely Auto, Volvo, Polestar e Lotus. (Xin) © Xinhua

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIl Brescia non sa vincere: l’arbitro sbaglia, la difesa anche. Con l’Ascoli è 1-1
Articolo successivoCarrelli vuoti, la protesta. “Pronti alla mobilitazione”