Telegram

Il Consiglio dei Ministri (il 24 novembre scorso) ha deciso: dal 6 dicembre 2021, fino al 15 gennaio 2022, entreranno in vigore le nuove restrizioni, tra cui il green pass “rafforzato” (la certificazione rilasciata soltanto ai vaccinati e ai guariti di Covid-19).

Nessun nuovo certificato da scaricare però: il green pass di vaccinati e guariti varrà in automatico come super green pass. La validità della certificazione “rafforzata” sarà di 9 mesi dall’ultima somministrazione.

L’introduzione del super green pass vedrà una differenziazione tra regole (per chi è vaccinato o guarito e chi, invece, non è vaccinato contro il Covid). Per chi farà il tampone ci sarà il green pass “base”, ottenibile con un tampone negativo (da 72 ore, se molecolare; da 48 ore, se antigenico). Verrà inoltre aggiornata l’applicazione “verifica C-19” per capire se un green pass presentato è “causa tampone” (green pass base) oppure se è “causa vaccino o guarigione” (super green pass).

Telegram

Il nuovo “sistema regionale di colori”

Zona bianca dal 6 dicembre:

Le attività saranno tutte aperte e non ci saranno limitazioni agli spostamenti. Obbligo di mascherina negli ambienti al chiuso. Servirà inoltre almeno il green pass base:

  • Sui mezzi pubblici;
  • In palestra o in piscina;
  • Negli spogliatoi;
  • Negli alberghi;
  • Treni ad alta velocità e regionali, trasporto locale (autobus, pullman, tram, metropolitane);
  • In aereo;
  • Nei ristoranti all’aperto;
  • Negli impianti da sci.

Con il green pass rafforzato si potrà anche entrare: nei ristoranti al chiuso; nei cinema e nei teatri; allo stadio; alle cerimonie e alle feste pubbliche; e in discoteca.

Zona gialla dal 6 dicembre:

Obbligo di mascherina all’aperto, e ci sarà il massimo di quattro persone nei ristoranti al chiuso.

Con il green pass rafforzato si potrà: sedere nei ristoranti al chiuso, senza limiti nel numero di persone al tavolo; ed entrare in discoteca.

Zona arancione dal 6 dicembre:

Si potrà uscire dal proprio Comune di residenza solo per motivi di lavoro, di necessità e di urgenza (questo non vale per chi ha super green pass, dunque è vaccinato o guarito).
Tutte le attività rimangono aperte per chi è in possesso di super green pass (anche quelle per le quali era prevista la chiusura).

Con il solo green pass base si potrà solamente prendere il cibo da asporto, senza poter stare al ristorante.

Invece per chi ha il green pass rafforzato sarà permesso:

  • Uscire dalla propria regione, spostandosi liberamente;
  • Entrare nei bar e nei ristoranti;
  • Entrare in palestre e piscine al chiuso;
  • Andare al cinema e teatro;
  • Salire sugli impianti sciistici;
  • Andare a fiere e convegni;
  • Entrare nei parchi di divertimento;
  • Andare alle terme.

Zona rossa dal 6 dicembre:

Si potrà uscire dal proprio Comune di residenza solo per motivi di lavoro, necessità e urgenza. I ristoranti e i bar saranno chiusi: sarà consentito loro solamente l’asporto e la consegna a domicilio. Saranno aperti solo: supermercati, alimentari, edicole, tabaccherie, farmacie e le attività con il ‘codice Ateco consentito’. In questo caso, quando il colore della Regione è il rosso, i divieti valgono anche per chi ha il green pass rafforzato.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBrescia-Monza: a Pairetto la direzione di gara
Articolo successivoNeve all’immacolata anche in pianura