25 arresti 180 miliodi di euro in beni sequestrati
Telegram
Telegram

Evasione fiscale e fatture false: bresciani nei guai

Acquistavano rottami di scarto di presunti cantieri edili, talvolta inesistenti, fatturando milioni di euro di spese…ma in realtà commerciavano materiale acquistato dal mercato nero.  Dieci imprenditori, titolari di numerose società operanti nel settore edilizio e della commercializzazione di rottami delle province di Brescia, Milano, Monza e Bergamo, sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Seregno per frode fiscale connessa alla registrazione e all’emissione di false fatture per circa 12 milioni di euro. Gli indagati alteravano la reale dimensione di cantieri edili, talvolta inesistenti, per giustificare l’acquisizione di tonnellate di rottami metallici. Evase imposte per 1,3 milioni di euro.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLudopatia: Brescia si mangia 2,2 milioni di euro all’anno
Articolo successivoTombino contro la Coldiretti: arrestato un 31enne per tentato furto