A seguito di diversi furti in abitazione avvenuti in Val Tompia, Franciacorta e Val Camonica, i Carabinieri di Breno si sono attivati individuando l’auto utlizzata per le scorribande. Il veicolo sospetto è stato rintracciato a Concesio ed è scattato un inseguimetno verso Iseo con gli occupanti che a un certo punto si sono gettati dal mezzo in corsa per tentare un’ultima disperata fuga sui tetti dei capannoni.

Uno dei due fuggitivi, un 44enne irregolare, è stato arrestato e sull’auto è stata recuperata gran parte della refurtiva rubata in due abitazioni di Gardone Val Trompia, oltre a guanti, torce e vari attrezzi da scasso. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine, infatti nel 2021 era stato espulso a seguito di un’altra condanna.

Nelle stesse ore è finito in manette anche un diciottenne residente nel torinese che, a Flero, stava tentando un furto in abitazione. Il giovane è stato visto dai Carabinieri di Bagnolo Mella insieme ad altre due persone mentre infrangevano il vetro di una porta finestra di una villetta.

Dei tre malviventi, uno è stato preso e trovato in possesso di un cacciavite di grosse dimensioni, una piccola torcia elettrica, una bomboletta spray urticante al peperoncino e una ricetrasmittente.

L’arresto è stato convalidato e il Gip ha disposto per lui la presentazione in caserma con la messa in prova. Tornerà in tribunale ad aprile.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: Jiangsu, record di viaggi di treni merci Cina-Europa nel 2022
Articolo successivoIl congresso bresciano della Cgil conferma Bertoli