L’assemblea generale della Cgil di Brescia, riunita al Teatro Dis_Play (Brixia Forum) per il suo decimo congresso, ha confermato Francesco Bertoli alla guida della Camera del Lavoro di Brescia. La proposta dei centri regolatori – presenti Massimo Balzarini (Cgil Lombardia) e Daniela Barbaresi (Cgil Nazionale) – è stata accolta dall’Assemblea con un consenso del 90% (90 i voti favorevoli, 8 contrari, 2 astenuti).

“Ringrazio l’assemblea per la fiducia rinnovata e tutti i delegati e i funzionari per il grande lavoro che ha coinvolto tutti noi in questi anni particolarmente difficili – dichiara Francesco Bertoli al termine della due giorni congressuale – Compito del segretario generale è quello di rappresentare tutte le anime della nostra grande organizzazione: abbiamo davanti sfide importanti che richiederanno un impegno profondo e rinnovato. Un ringraziamento particolare va ad Angelo Andreoli che con questo congresso termina il suo mandato dopo anni al servizio della Cgil”.

Francesco Bertoli, 58 anni, è stato delegato sindacale alla Iveco di Brescia, in rappresentanza della Fiom, dal 1995. Funzionario sindacale dall’agosto 1996 al dicembre 1999. Nel gennaio 2000 è rientrato alla Iveco. Nel 2006 è stato chiamato a ricoprire un incarico nella segreteria della Fiom – pur continuando a lavorare in fabbrica – fino al 2007, da quando è in aspettativa sindacale per seguire a tempo pieno la categoria dei metalmeccanici. Dal marzo 2012 è stato segretario generale della Fiom Cgil di Brescia, categoria che ha diretto per due mandati. Da febbraio 2020 è alla guida della Camera del Lavoro di Brescia.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteFurti in abitazione, due arresti in poche ore
Articolo successivoCina: i marchi internazionali celebrano l’Anno del Coniglio con prodotti a tema