l polo economico della Cina orientale, la provincia dello Jiangsu, ha gestito 1.973 viaggi di treni merci Cina-Europa nel 2022, con un aumento del 9,6% su base annua, raggiungendo un livello record, come affermato dalle autorità locali.

Cinque città nello Jiangsu, tra cui Nanchino e Lianyungang, gestiscono ora 23 rotte, raggiungendo quasi 80 città in Europa, Asia centrale e Sud-est asiatico.

A causa di una situazione globale contraria e della pandemia di Covid-19, la logistica e i trasporti internazionali sono stati ostacolati negli ultimi anni, quindi il servizio di treni merci Cina-Europa ha effettivamente colmato il divario tra domanda e offerta in questi campi, ha affermato Wang Jianjun, direttore generale di una compagnia internazionale di treni merci a Nanchino.

Il servizio di treni merci ha anche potenziato gli scambi amichevoli a livello regionale, secondo il dipartimento degli affari esteri dello Jiangsu. La provincia ha siglato 354 partenariati internazionali per istituire legami di città gemellate con 64 Paesi. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteAl Mo.Ca. gli scatti di Francesca Volpi dall’Ucraina
Articolo successivoFurti in abitazione, due arresti in poche ore