foto An Brescia

I primi sei minuti della sfida Champions fra Brescia e Budapest sono bilanciati, poi i leoni tirano fuori gli artigli e in poco più di un minuto danno la prima botta agli avversari segnando le tre reti che valgono il 4 a 1. L’Osc però non demorde e prova a risorgere, si avvicina al pareggio ma Gitto riapre le marcature bresciane.

All’intervallo lungo il verdetto è già scritto. Vapenski e Renzuto insaccano le segnature del 7 a 3. La prima parte del terzo quarto vede Budapest riuscire in qualche modo a fermare Brescia, ma nella parte finale i padroni di casa ritrovano la via del gol.

L’ultimo tempino vede ancora una volta i magiari partire meglio e recuperare fino al 10 a 6. Ma negli ultimi cinque minuti le calottine bresciane infliggono un pesante parziale di 4 a 0 agli avversari, trasformando il match in una vittoria schiacciante. Al termine il tabellone recita 14 a 6 per i leoni.

Prosegue quindi un percorso più che mai positivo in Champions per la squadra nostrana, figlio di una difesa solida e aggressiva che soprattutto in casa sa fare la differenza.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: economia industriale registra crescita costante nel 2022
Articolo successivoCina: Guangdong punta a una crescita del PIL di oltre il 5% nel 2023