Majorino a Brescia, “la partita è aperta. Dopo 28 anni ci vuole una svolta”

“Dopo 28 anni ci vuole una svolta. E oggi la partita è aperta, non lo dicono i sondaggi ma il clima che c’è in giro”. Pierfrancesco Majorino arriva a Brescia per presentare i candidati del centro sinistra in corsa per il Pirellone.
E sfodera entusiasmo e ottimismo.

I temi sono tanti ma qualcuno ha la priorità come sanità e trasporti. “Ricostruire un sistema socio sanitario degno di questo nome -dice poco prima di immergersi in un Auditorium Capretti tutto esaurito-. Basta con le liste d’attesa e la sanità a pagamento per farsi curare in tempi dignitosi. È una situazione indecente -aggiunge-. Poi gestione radicalmente diversa di Trenord e ambire a fare in modo, un giorno, che gli under 25 possano viaggiare gratis sulla rete del trasporto pubblico regionale”.

Di Brescia si dice orgoglioso della Lista e della presenza di Emilio Del Bono

L’INTERVISTA

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedentePechino organizza attività culturali per la Festa di Primavera
Articolo successivoLocomotiva a batteria di fabbricazione cinese testata in Thailandia