Medici no-vax, Di Stefano: “Anche se saranno pochi, saranno sempre troppi”
Telegram

In queste ore stanno partendo le lettere di Ats Brescia che comunicano ai vari Ordini relativi alle professioni sanitarie quali iscritti non hanno ottemperato all’obbligo vaccinale deciso diverse settimane fa da Governo. Questa mancanza comporta, in breve, la sospensione immediata e quindi l’impossibilità di continuare a effettuare il proprio lavoro.

Questa mattina abbiamo raggiunto Ottavio Di Stefano, presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Brescia per provare a fare chiarezza su questa tematica tanto discussa quanto delicata.

Di Stefano ha fatto un po’ il quadro della situazione e ha anche provato a darci qualche numero relativo ai medici no-vax di Brescia, seppure i numeri siano solo parziali e quindi da prendere con le pinze fino a che Ats non invierà tutte le lettere.

Telegram
Telegram

Attualmente sono poco più di una decina le lettere giunte all’Ordine bresciano su oltre 8.500 iscritti. “Prevediamo che ne arrivino altre – aggiunge però Di Stefano – Anche se saranno pochi, l’uno, il due o il tre per cento, io penso sempre che saranno comunque troppi”.

Il Presidente ha poi rimarcato che attualmente il rapporto richio-benefecio dei vaccini anti-covid è “ampiamente positivo”, invitando di fatto tutti a vaccinarsi.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!