Telegram
Telegram

Il parco auto della Lombardia sta diventando sempre più elettrico e di conseguenza per chi possiede questi veicoli inizia a divenire sempre più arduo trovare una colonnina di ricarica libera dove ridare energia alle batterie con evidenti problemi per gli utenti. Una carenza che si fa ancor più sentire nei piccoli centri abitati dove le colonnine sono al di là dal venire.

Una smossa verso la soluzione prova a darla la Regione che per la realizzazione di questi punti di ricarica ha messo sul tavolo poco più di 12 milioni di euro, finanziamenti a fondo perduto per aiutare gli Enti locali e spingerli nel 2022 a dotare di queste colonnine il proprio territorio.

Possono presentare domanda le Pubbliche amministrazioni e soggetti pubblici singoli e associati, con sede in Lombardia. Sono ammissibili gli interventi di acquisto e installazione di nuovi punti e dispositivi di ricarica. I 12,1 milioni sono suddivisi in linea A (2 milioni) e linea B (10,1 milioni): la prima è dedicata ai punti di ricarica delle proprie flotte di veicoli di proprietà, la seconda per quelli destinati al servizio pubblico.

Telegram
Telegram

“Il nostro obiettivo – spiega l’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo – è aumentare la mobilità sostenibile, in questo caso attraverso nuove colonnine, così da ridurre i gas climalteranti nonché gli inquinanti derivanti dalla circolazione dei veicoli privati e delle flotte meno performanti delle Amministrazioni pubbliche”.

Il bando verrà aperto entro fine anno sul sito www.bandi.servizirl.it.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIn Lombardia si pensa a un richiamo anche per Johnson & Johnson
Articolo successivoDuro colpo allo spaccio in Valcamonica con 7 arresti