Telegram

Dopo l’esplosione di un petardo che ha causato la semi-amputazione della mano ad un bambino di 10 anni, la Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta per chiarire le dinamiche dell’incidente.

Il sostituto procuratore Carlo Pappalardo ha aperto un’indagine per valutare eventuali responsabilità di adulti, anche se sembra impossibile risalire a chi ha abbandonato il grosso petardo al Parco Sandro Pertini di Cologne, fatto scoppiare da due bambini.

Lesioni gravi il reato ipotizzato dal fascicolo che vuole valutare eventuali responsabilità. Il petardo, inoltre, è stato abbandonato quando ancora era in vigore a Cologne l’ordinanza del sindaco che vietata l’uso di botti.

Telegram
Telegram

I due minorenni avrebbero usato petardi più piccoli per accendere la grossa “cipolla” inesplosa. Improvviso lo scoppio che ha investito i due. A rimanere gravemente ferito è un bambino di 10 anni.

Trasportato prima al Papa Giovanni di Bergamo, poi a Peschiera dove ha subito un delicato intervento che gli ha risparmiato l’amputazione della mano. Tuttavia, il piccolo ha perso l’ultima falange di tutte le dita.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBasket, Virtus Bologna – Germani live sulla pagina facebook di Elivebrescia.tv
Articolo successivo4 gennaio 2013, la tragedia di Los Roques