Telegram

Aveva chiesto a un cliente del bar in cui si trovava di prestargli 10 euro, ma davanti al rifiuto ha reagito con un violento pugno in faccia. Per questo e altri episodi avvenuti in passato un uomo si è visto notificare un daspo.

Ci troviamo a Ospitaletto, come detto in un locale del centro. I fatti risalgono allo scorso mese di settembre ma la vicenda è culminata in queste ore quando la Questura ha deciso di disporre per questo 46enne del luogo il cosiddetto daspo Willy. Abbiamo scoperto nei mesi scorsi la particolare misura adottata dalla Questura per porre un freno al fenomeno delle baby gang e della mala movida. Questo però non toglie che possa essere applicato anche a facinorosi non più così giovani.

La decisione è arrivata sì dopo il pugno sferrato all’avventore del bar, ma anche a seguito di una serie di eventi che negli ultimi anni avevano minato la pubblica sicurezza. Sta di fatto che da oggi e per due anni il 46enne non potrà entrare nei locali pubblici e di intrattenimento durante le ore serali e notturne.

Telegram

In caso della violazione dell’obbligo l’uomo rischia la reclusione da sei mesi a due anni, con una multa che può raggiungere i 20mila euro.

Foto d’archivio.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIn arrivo ulteriori 2 milioni di dosi Pfizer
Articolo successivoBrescia, Andreoli: “Brescia è la società che tifo”