Telegram
Telegram

Non è la prima volta che accade, tanto in Italia quanto nella nostra provincia. L’ultimo caso molto simile era avvenuto nei boschi fra Serle e Botticino e alla fine anche l’epilogo è stato lo stesso.

Stiamo parlando dei rave party, feste illegali specialmente in questo periodo ancora segnato dalla pademia e dalle restrizioni, la cui organizzazione avviene in gran parte online e sui social. Un tam tam che nell’ambiente riesce a catalizzare l’attenzione di decine se non centinaia di giovani pronti a far festa tutta la notte e oltre.

Questa volta il party era stato organizzato a Verolavecchia, in particolare nella frazione di Monticelli d’Oglio, fra sabato e domenica. Evidentemente il baccano ha attirato l’attenzione della gente e delle Forze dell’Ordine che sono dovute intervenire per riportare la situazione all normalità. Sul posto si sono prontamente recati gli Agenti della Questura – DIGOS, Squadra Mobile, Scientifica, UPG – e i Carabinieri che hanno dapprima impedito l’afflusso di altri partecipanti e poi hanno identificato circa 200 persone individuando gli organizzatori dell’iniziativa riuscendo a liberare la zona.

Telegram

Il proprietario del terreno, sul quale si è svolto il rave ha sporto querela e quindi due organizzatori sono stati denunciati per aver indetto un’attività di intrattenimento musicale senza la prevista autorizzazione amministrativa e per invasione di terreno. Per questo motivo tutta l’attrezzatura è stata sequestrata.

Parte dell’attrezzatura sequestrata

Lo sgombero forzato dell’area ha richiesto diverso tempo e il Comune di Verolavecchia, nella persona del sindaco Laura Alghisi, ha comunicato la conclusione delle operazioni attorno alle 13.30 di domenica.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteRitrovato il corpo senza vita dell’escursionista scomparso in Valle di Viso
Articolo successivoFra poche ore chiude il calciomercato. Le voci attorno al Brescia