“Scappiamo, c’è la benzina”, la paura durante l’incendio
Telegram
Telegram

“Oddio c’è la benzina, oddio scappiamo”. Sono le urla terrorizzate di una donna, registrate insieme alle immagini dei primi tentativi di spegnimentto del secondo incendio in pochi mesi a un’attività di noleggio scooter a San Felice del Benaco. La paura della signora è giustificata dal fatto che questa piccola attività ha sede nel piazzale di un benzinaio e a giudicare dalla fiamme il timore che le cisterne potessero esplodere era concreto.

A riprendere tutto questa volta sono state le telecamere di videosorveglianza. I video sono stati pubblicati online da uno dei proprietari, evidentemente esasperato per il secondo attacco in appena una manciata di settimane.

E proprio quelle immagini, alle 4.30 di domenica notte, hanno ripreso il piromane (o forse i piromani) con il volto coperto dal cappuccio della felpa. Con passo sicuro, senza apparenti ansie o difficoltà, il malvivente arriva con una tanica in mano verosimilmente piena di liquido infiammabile. Due rapidi gesti e si accende l’inesorabile luce del fuoco prima da un lato e poi dall’altro del piazzale in cui sono parcheggiate le Vespe.

Telegram
Telegram

Inutile dire che anche oggi, come la prima volta, non è rimasto nulla. Divorate dall’incendio doloso anche alcune vetture parcheggiate a fianco delle due ruote e l’ufficio, una casetta in legno.

Se al primo episodio era possibile pensare a un atto di vandalismo (non sarebbe la prima volta a San Felice), al secondo attacco mirato non può che nascere qualche teoria su un sabotaggio più che mai cercato.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteSi sente male durante il bagno e scompare nel Garda
Articolo successivo250mila euro per una Capitale della Cultura nei quartieri