Lo sciopero che era stato proclamato dai gestori dei distributori per le giornate del 25 e 26 gennaio è congelato in attesa del tavolo tecnico con il governo che si terrà oggi al ministero delle Imprese e del made in Italy. Questo il risultato dell’incontro che si è tenuto venerdì, a palazzi Chigi, tra il governo e i sindacati dei gestori dei distributori, dopo le polemiche scatenatesi in seguito alla decisione dell’esecutivo di affrontare il tema caldo del caro carburante senza prorogare il taglio delle accise introdotto dal governo Draghi ma intervenendo piuttosto sul contrasto alla speculazione tramite un decreto che mira a incrementare la trasparenza sui prezzi, introducendo l’obbligo per i benzinai di esporre alla pompa non solo il prezzo di vendita ma anche quello medio giornaliero. Intanto, i sindacati, hanno annunciato di comunicare le decisioni prese in una conferenza stampa unitaria, indetta per giovedì 19 gennaio alle ore 11.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteAvverata la profezia, Pep Clotet è di nuovo l’allenatore del Brescia
Articolo successivoLoggia 2023, terremoto tra i “civici”: Sbaraini, “pronta una lista per Rolfi”