Sedici arresti per spaccio fra Trento, Verona, Vicenza e Brescia
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Nella prima mattina di martedì hanno preso il via gli arresti a seguito delle indagini della Polizia di Stato nell’ambito di una maxi operazione anti-droga e anti-prostituzione partita da Trento, ma che vede anche il coinvolgimento di diverse altre province fra cui anche la nostra Brescia.

A capo dell’organizzazione criminale, con base operativa a Verona, c’erano una donna e un uomo rispettivamente madre e figlio che, oltre a gestire un negozio etnico in città, si occupavano anche di un giro di prostituzione i cui proventi venivano in parte investiti per l’acquisto di eroina e cocaina.

Dalle indagini è emerso che la droga veniva acquistata a Vicenza per poi essere spacciata a Trento, principale piazza di spaccio. I vari pusher, alle dipendenze dell’organizzazione criminale, avevano l’ordine di nascondere gli involucri di droga nella bocca e, nel caso di controlli da parte delle Forze dell’ordine, di ingerirli.

Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Alla fine il bilancio parla di 16 persone finite in manette, 3 donne e 13 uomini, tutte fermate fra le province di Verona, Vicenza, Trento e Brescia.

Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!