Vandalismo a Ghedi. “Già è un periodo non facile, passa la voglia di andare avanti”
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

La scorsa notte a Ghedi un piromane ha dato alle fiamme l’ingresso di un negozio di alimentari e si è trincerato nel suo appartamento. Ci sono volute ore di negoziazione per farlo uscire e per arrestarlo. Ora si trova all’ospedale di Manerbio dove è stato scortato dalle Forze dell’ordine, quando uscirà è atteso da un processo per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamenti.

Questo però, non era il primo episodio di cui quest’uomo classe 1985 si macchiava. Sono numerose le segnalazioni e le denunce ai Carabinieri per altri atti avvenuti nelle scorse settimane, apparentemente senza una vera e propria motivazione.

Yuri Colosio, proprietario del bar “MiVida”, ha subito alcuni atti di vandalismo sul finire del mese di settembre e ci ha raccontato la sua storia.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Restart

“Già non è un periodo facile per le nostre attività – ha detto Yuri con un pizzico di sconforto – Se poi dobbiamo anche affrontare questi atti che significano spese di tempo e denaro inutili, passa anche tutta la passione e la voglia di andare avanti”.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250