(photo credit by Fotolive - Simone Venezia)
Telegram
Telegram

Ancora esame di turco per il Brescia che domani alle 18 l’Alanyaspor per la seconda amichevole del ritiro austriaco. Dopo la bella vittoria per 2-0 contro il Besiktas la squadra di Corini sfida un avversario sicuramente più debole sulla carta.

Un test come sempre importante per valutare la crescita del gruppo. I miglioramenti ci sono e si vedono. Il gioco è più fluido e pian piano i giocatori cominciano ad abituarsi ai carichi importanti di lavoro che hanno accumulato durante la prima parte di ritiro a Darfo.

Corini oltre che alla forma dei suoi giocatori sta lavorando tanto sulla tattica e sta abituando i nuovi al suo sistema di gioco classico, il 4-3-1-2. Il mister di Bagnolo Mella ha provato durante il ritiro a spostare Curcio mezz’ala. Una mossa dettata anche dalla scarsa presenza di ricambi dopo l’infortunio di Ndoj. Con lo sblocco della trattativa per Zmrhal però il Brescia avrà sicuramente più soluzioni.

Telegram
Telegram

Da valutare poi la situazione Magnani. Il giocatore si è allenato con i nuovi compagni e non è escluso un suo utilizzo con l’Alanyaspor.

(photo credit by Fotolive – Simone Venezia)
Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteMeteo instabile, torna l’allerta: a rischio le zone prealpine e il lago di Garda
Articolo successivoGiangiacomo Magnani, dalla “C” alla “A”: ecco chi è il nuovo difensore del Brescia