Telegram
Telegram

Con i tamponi qualche problema lo abbiamo. Diciamolo.

Era febbraio-marzo 2020 quando in piena emergenza uno i virologi sciorinavano lunghe interviste e post con un unico denominatore comune: bisognava fare tamponi, a tappeto, per circoscrivere la diffusione del Covid-19. Era un mantra, senza i tamponi l’epidemia avrebbe dilagato.
Ma i tamponi, stiamo sempre parlando della Lombardia, non c’erano, non c’erano i reagenti per le analisi e, poi, non c’erano i laboratori in grado di reggere il passo con il numero di analisi da fare nel più breve tempo possibile.

Era febbraio-marzo. Poi venne aprile, maggio, giugno…. con il caldo in molti, non tutti, avevano ipotizzato un calo dell’aggressività del virus, ma certo non la sua scomparsa. E, anzi una sua ricomparsa a ottobre-novembre, con il ritorno di temperature più basse.

Telegram
Telegram

Ecco, lo sapevamo da aprile, almeno. Siamo alla metà di agosto e, di nuovo , servirebbero tamponi subito. Ma di nuovo è caos totale
E di nuovo non siamo pronti.

Il Governo ha stilato la black list dei Paesi in cui sarebbe stato meglio non andare in vacanza. Ma ci siamo andati lo stesso. Al rientro è stato deciso che si deve essere sottoposti a tampone entro 48 ore.
L’esperienza avrebbe dovuto portarci ad avere squadre che attendevano i passeggeri di rientro da questi Paesi in aeroporto e, come ritiravano i bagagli, avrebbero dovuto essere sottoposti a tampone.

E invece?

Niente, neanche l’ombra.
È di oggi la notizia che Sea, società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa a Milano si sta organizzando per effettuare i tamponi direttamente in aeroporto. Sarà possibile, pare, dai prossimi giorni

A Bergamo invece, niente. I passeggeri in arrivo vengono avvisati che se vogliono andare a fare il tampone devono recarsi autonomamente all’ospedale di Seriate.

Tutti devono avvisare il 116117 e compilare un modulo segnalando il rientro da Paesi “a rischio”. Inviare il modulo è facile, ottenere una risposta al 116117… un po’ meno.

Ma, viene da chiedersi, è così che ci siamo preparati alla possibile seconda ondata?

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteStipati sui treni sì, in discoteca no. Perchè? Il virus lì non circola?
Articolo successivoFermato per un controllo non rispondeva alle domande: 8 dosi di cocaina nascoste in bocca