“Registriamo oggi l’ennesimo episodio di violenza all’interno di Canton Mombello. Ormai non si contano più aggressioni ad agenti o tentativi di incendio”. Sono queste le prime parole dei consiglieri bresciani della Lega a poche ore dall’ultimo episodio di ordinaria follia avvenuto nel carcere bresciano di Canton Mombello.

“Lo scorso anno il carcere di Brescia è stato giudicato il secondo peggiore d’Italia nel rapporto Antigone. La nostra città merita una struttura di alto livello, sia per tutelare gli agenti della Polizia penitenziaria che per la rieducazione dei detenuti” proseguono i leghisti che poi non risparmia un attacco diretto al sindaco Del Bono: “In questi nove anni di giunta Del Bono c’è stata solo una serie di annunci, ma a livello pratico è stato un vuoto pneumatico. A dicembre il sindaco aveva detto di voler parlare del progetto direttamente al premier Draghi. Chiediamo se abbia ricevuto risposta anche per capire se i 50 milioni previsti dal def siano stati effettivamente stanziati e se ci sia un progettualità che possa portare Brescia ad avere una casa circondariale ormai necessaria, adeguata alla funzione rieducativa della pena con spazi funzionali”.

“Ancora una volta – concludono – ci troviamo a portare la nostra solidarietà agli agenti feriti nella speranza che finalmente qualcosa si possa muovere dopo un lungo periodo di nulla assoluto”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteA Monza pareggio con “rammarico”, ma non è finita
Articolo successivoSocial e cyber bullismo, stasera ad Area Giovani su Èlive