Un antico tesoro contenente 1,5 tonnellate di monete risalenti alle dinastie Tang (618-907) e Song (960-1279) è stato scoperto nella provincia dello Jiangsu, nella Cina orientale.

I reperti sepolti sono stati portati alla luce nel villaggio di Shuangdun, nella contea di Jianhu della città di Yancheng. L’apertura della fossa del tesoro era quadrata, lunga 1,63 metri, larga 1,58 metri e profonda 0,5 metri. All’interno, erano stratificate e disposte sul pavimento in modo ordinato monete di bronzo collegate con corde di paglia, la maggior parte delle quali risalivano alla dinastia Song.

Le monete scoperte erano ben conservate e la maggior parte aveva iscrizioni chiare, suggerendo un valore significativo per ulteriori ricerche.

Nell’antica Cina, tali tesori venivano spesso sotterrati in modo da preservare preziose porcellane, monete, strumenti di metallo e altri oggetti di valore, secondo i ricercatori.

Intorno al tesoro di monete sono stati trovati anche settanta pozzi. Il sito era vicino al fronte di battaglia delle truppe Song e Jin, facendo sì che i ricercatori si chiedessero se il sito di scavo appartenesse a un accampamento. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: centro medico di stampa 3D nella provincia dell’Henan
Articolo successivoLungo stop per Petrucelli, il piede è fratturato