Telegram
Telegram

Feste indigeste per l’Atlantide, che perde 3-1 a Ortona in una partita sottotono. La formazione di coach Zambonardi prova la rimonta nel terzo set, ma la squadra abruzzese ne ha di più e rende amaro il primo match dell’anno ai Tucani.

La Consoli non è ancora al completo per i casi di Covid, ma questa non può essere una scusante. Il primo set si apre con Ortona che gioca meglio, è più reattiva e allunga subito. La squadra bresciana non riesce mai ad andare avanti nel punteggio, scendendo fino al -6. Alla fine del parziale si vede una reazione dei ragazzi di coach Zambonardi, ma dopo delle buone azioni difensive la formazione abruzzese piazza tre attacchi e chiude il primo tempo (25-21).

Nel secondo set la Consoli quasi non si vede, con Ortona che ha vita facile. I Tucani si dimostrano sottotono e non reagiscono, così gli abruzzesi ne approfittano e volano due set a zero (25-15).

Telegram
Telegram

Il terzo parziale si apre con un’Atlantide più ordinata, ma Ortona è una brutta gatta da pelare. I ragazzi bresciani provano almeno con la difesa e un pizzico di voglia a stare dentro il match, ma consegnano il match ball agli Abruzzesi. Un salvataggio di Bisi e un errore avversario, riaprono (sembra) la gara, ma che fatica (26-28).

Il quarto set è l’immagine della gara (e forse di Brescia). Attacchi scialbi e non centrati, e squadra che sembra confusionaria. Ortona ha vita facile anche qui, e partita che finisce velocemente (25-12).

“Abbiamo giocato una partita sottotono in tutti i fondamentali, al di là delle assenze e delle problematiche fisiche – ha detto coach Zambonardi – Siamo stati imprecisi in ricezione e non abbiamo difeso come avremmo dovuto. Anche le percentuali di attacco dicono che non eravamo in serata, ma quel che più mi spiace è che non riusciamo a mantenere costante la determinazione che abbiamo messo nel riacciuffare il terzo set. Quella lucidità deve essere la nostra bussola e dobbiamo ritrovarla partendo dall’allenamento, benché in settimana non sia sempre possibile garantirne la qualità, a causa della assenze”.

ll tabellino

BRESCIA: Tiberti 1, Bisi 19, Patriarca 3, Crosatti, Franzoni (L), Neubert 1, Esposito 11, Cisolla 6, Seveglievich 7, Ventura, Orazi 2. All. Zambonardi e Iervolino.

ORTONA: Pessoa 18, Di Silvestre, Benedicendi (L), De Paola 16, Fusco (L.), Santangelo 25, Ferrato 6. Molinari 7, Elia 9. Ne:Fabi, Del Fra, Bulfon e Cappelletti. All.: Lanci.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLombardia da oggi in giallo. E il 10 gennaio cambiano le regole
Articolo successivoMercoledì via ai saldi. A Brescia coinvolte 10mila attività