Il nuovo volto di via Musei dopo la riqualificazione

Giusto in tempo per l’inaugurazione della Capitale della cultura, è stata completata la riqualificazione di via Musei in centro storico a Brescia. Un nuovo volto per il decumano massimo di Brixia, una strada monumentale fra le più importanti della città, adiacente al sito seriale Patrimonio Mondiale dell’Unesco “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”.

Niente più auto e una nuova pavimentazione lapidea invece del poco decoroso asfalto, oltre a un rifacimento dei marciapiedi con il recupero delle lastre di pietra e la sostituzione di quelle troppo danneggiate.

I lavori hanno interessato una superficie complessiva di 3.200 metri quadrati, duemila dei quali occupati dalla carreggiata, per una lunghezza totale di 550 metri e una larghezza media di cinque metri e mezzo (un metro per lato occupati dai marciapiedi). L’intervento si è confrontato con i differenti aspetti storici, urbanistici e spaziali di via Musei. Il tratto centrale, in corrispondenza con il sito Unesco, ha richiesto un’attenzione particolare per sottolineare la sua specificità.

Il tratto centrale, fra piazza del foro e vicolo settentrionale, è stata realizzata con lastre di diorite. Per i tratti est e ovest invece, si è scelto di impiegare i cubetti di porfido.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBrescia imbiancata. La neve è arrivata in città e provincia
Articolo successivoCina: chef italiano prepara un raviolo speciale per il capodanno cinese