Telegram

Sono stati due giorni all’insegna del maltempo quelli vissuti su gran parte della provincia di Brescia. Nella giornata di domenica e nella mattinata di lunedì violenti temporali si sono abbattuti in molte zone del bresciano. Sia domenica che lunedì sul nostro territorio si sono verificati due episodi di “Supercella”: una tempesta di grandine con chicchi grandi come palline da ping-pong, pioggia torrenziale e vento forte. Ad essere particolarmente colpite sono state le zone della Valcamonica e del Sebino. Decine le richieste d’intervento da parte dei vigili del fuoco per allagamenti, alberi caduti, tetti scoperchiati.

In Valcamonica chiusa al transito fino a nuovo ordine la ciclabile tra Piancogno e Darfo Boario Terme dove il vento ha sradicato decine di piante. A causa delle forti piogge a Breno è esondato il torrente Camerala. Allagamenti segnalati anche a Iseo. Il maltempo ha colto di sorpresa anche alcune imbarcazione sul Lago di Garda e Iseo. Sul Sebino i Vigili del fuoco hanno soccorso un primo naufrago uscito sulla tavola da windsurf e un secondo a bordo di una barchetta in legno, che si è ribaltata per il vento e le onde. Anche lunedì mattina il risveglio non è stato dei migliori. Nella zona della Valverde e sul Garda una nuova “Supercella” ha sferzato queste zone. Fortunatamente non si sarebbero registrati danni ingenti.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedentePaura per un escursionista disperso in Val Paghera
Articolo successivoBrescia, Inzaghi: “Tifosi tranquilli, resto qui! Nessun problema con Cellino”