Via Corfù, dopo la Rissa, le auto incendiate. Bar Coccinella rischio di chiusura definitiva

Telegram

Via Corfù, dopo la Rissa, le auto incendiate. Bar Coccinella rischio di chiusura definitiva

Cinque pakistani denunciati per rissa. E il Bar Coccinella di via Corfù di nuovo nel mirino della Questura.
È il risultato delle indagini avviate il 4 luglio scorso quando alcune pattuglie della Volante della Questura di Brescia sono intervenute a seguito della segnalazione di una rissa in corso nei pressi del Bar Coccinella.
Tre cittadini di nazionalità pakistana erano già stati accompagnati in Questura e denunciati.
Dall’esame dei filmati delle telecamere e dalle testimonianze raccolte sono stati identificati altri due pakistani.
La scorsa notte, nuovo intervento della Squadra Volante per un incendio di 2 autovetture in via Corfù. Una delle auto è risultata intestata ad uno dei pakistani già denunciati.

Da un approfondito controllo è risultato che quattro di loro non si possono espellere mentre una quinta persona ha un regolare permesso di soggiorno. Il Questore sta valutando la sua revoca.
È stato accertato che alcuni partecipanti alla rissa sono usciti dal vicino bar Coccinella, già chiuso in passato dall’ufficio polizia amministrativa della Questura di Brescia. Per questo motivo il Questore sta valutando la possibilità di revocarne la licenza.

D’intesa con il Sindaco di Brescia il Questore ha disposto con apposita ordinanza una ulteriore intensificazione della vigilanza nelle zone di via Corfù parco Gallo e via Sardegna.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!