Cuore e gioco, l’AN pareggia a Belgrado ed è seconda
Telegram
Telegram

L’AN Brescia pareggia in casa del Novi Beograd per 11-11. Le calottine bresciane riescono a tener testa ad una delle formazioni più attrezzate per arrivare in fondo alla massima competizione europea, come avevano ammesso anche i ragazzi di coach Bovo prima della sfida.

Nel primo quarto sono le difese ad avere la meglio, chiuse e difficili da scardinare, con le due squadre che partono piano. Il primo parziale si chiude 3-2.

Il secondo periodo sorride all’AN grazie alle reti di Renzuto e Vapenski, e a Tesanovic che para un rigore di Drasovic. I Leoni riescono così ad andare al cambio vasca in vantaggio.

Telegram
Telegram

Terzo periodo vivace invece con l’AN che si porta sul più 3 grazie alle reti di Presciutti e Renzuto. I padroni di casa però non mollano, e grazie alle reti di Strahinja Rasovic (doppietta) e la rete di Vlachopulous pareggiano i conti. Lazic riporta avanti i bresciani, ma Pijetlovic (Belgrado) firma il 7-7 a fine periodo.

Nel quarto finale il Novi parte subito con due gol, prendendo fiducia. A cinque dalla fine la squadra di casa è avanti di due gol, ma i Leoni firmano il pareggio finale grazie a Luongo e Vapenski, per l’11-11 finale.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteMassetti “aumenti inspiegabili spezzano le gambe alla ripresa”
Articolo successivoSuper green pass fino al 31 marzo, stretta sui viaggi all’estero