Esordio con vittoria per l’Atlantide contro Cuneo
Telegram

Una Consoli spuntata, priva di Bisi e Luisetto, trova un nuovo assetto con Loglisci a banda e Galliani in posto due. Spinge al servizio ed è scattante, impone il suo gioco pur contro una corazzata coma Cuneo che, dopo un primo set vinto di misura, resta schiacciata dall’energia di casa. Abrahan è un trascinatore, Tiberti lo asseconda, orchestrando tuti i suoi attaccanti con maestria esemplare, aiutato da una ricezione solida. Il match finisce 3 a 1 per i Tucani.

Loglisci è carico di responsabilità e si fa trovare attento sia in ricezione che sulla palla a banda (6-5). Codarin dai nove metri è pericoloso e Botto piazza il muro monstre dell’11-13. Gallo trova il campo anche da posto due, ma lo fa pure il suo pari-ruolo Santangelo, che conquista il break del 14-17. Brescia resta in scia con tre palloni di Abrahan innescato da Tiberti su rigiocata (23-24), ma l’ace dell’ex non perdona.

Tiberti porta a spasso la ricezione ospite e dà un impulso galvanizzante al parziale, costringendo il tecnico Giaccardi al doppio time out in avvio. Il muro di casa tocca tutto e permette una ricostruzione varia, con Loglisci e Abrahan di potenza (14-8). Candeli al servizio allarga il gap (17-10) e Gallo, con astuzia, difese volanti e forza, vola 20-13. Abrahan prova traiettorie nuove e rimette il match in parità (25-16).

Telegram

Parte ancora da una battuta imprevista e incisiva la carica biancazzurra, con Esposito che si fa sentire in prima linea assieme ad un implacabile Abrahan (8-4). Codarin accorcia da fondocampo con due ace (12-10) e il set si surriscalda, con Cuneo caparbia su ogni pallone e Brescia che non finalizza un paio di occasioni (14-13). Galliani pesta duro e Loglisci appoggia nella zona scoperta a centrocampo (18-15), ma la BAM non arretra e arriva a meno 1. Servono sangue freddo e braccia che non tremano: Candeli ce le mette a muro; poi Tiberti cerca Abrahan, che va a pieni giri (86% in attacco nel set) e trova pure l’ace finale (25-19).

La banda cubana è il mattatore della serata e lancia la carica anche in avvio di quarto set: tutta la squadra di casa resta concentrata e Loglisci, ottima prova per lui, va al servizio sull’11-8. Cuneo prova la carta Cardona per Santangelo, ma i Tucani spingono sull’acceleratore: Franzoni vola, Tiberti orchestra e si prende il 21-17 di prima intenzione, oltre a recuperare in difesa come un ventenne. Gallo conquista il match ball e il servizio out di Cuneo sancisce la prima vittoria del campionato, e in assoluto dei Tucani sull’avversario piemontese (25-19). Prossimo appuntamento in trasferta a Porto Viro.

“Vittoria importante che ci dà morale e punti – il commento di coach Roberto Zambonardi – La squadra ha giocato una buona partita, con situazioni da sistemare, ma ho visto grinta e voglia di lottare che ci han permesso di sopperire all’assenza di un titolare. Un plauso per Tiberti, che ha gestito al meglio la squadra in regia e ha costruito break importanti al servizio. Abrahan ha giocato come è nelle sue potenzialità, è un giocatore che ama trascinare e sentire il calore del pubblico”.

Il tabellino

BRESCIA: Gatto, Tiberti 2, Sarzi Sartori, Loglisci 12, Galliani 14, Candeli 11, Esposito 7, Abrahan 27, Togni (L) ne, Braghini, Ghirardi ne,. All. Zambonardi.

CUNEO: Cardona 2, Codarin 13, Parodi 8, Kopfli ne, Esposito ne, Lanciani 1, Pedron 2, Santangelo 14, Lilli (L), Chiapello, Botto 10, Bisotto (L), Sighinolfi 5. All. Giaccardi.

Muri: Brescia 8, Cuneo 6
Ace/batt sbagliate: Brescia 3/20; Cuneo 4/14
Attacco: Brescia 61%, Cuneo 45%
Rice: Brescia 56% (29%) Cuneo 52% (18%)
Arbitri: Sergio Jacobacci e Denis Serafini
Durata: 29’ 25’ 27’ 27′. Totale: 1h 48.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteVal Camonica, 2 arresti e 11 patenti ritirate
Articolo successivo“Aveva già acquistato la torta”, il padre sequestratore risponde al Gip