Lombardia 2023, preferenze e voto disgiunto. Il vademecum
Demo banner - Articolo top+bottom desktop

Mancano pochi giorni all’appuntamento con le urne per le elezioni regionali in Lombardia domenica 12 e lunedì 13 febbraio. Vale quindi la pena approfondire il modo in cui si può votare anche perché rispetto alle modalità delle recentissime politiche, cambia radicalmente.

SCOPRI TUTTI I CANDIDATI

Innanzi tutto, sulla scheda troveremo a sinistra le liste con simbolo e due righe per le preferenze, sulla destra i nomi dei candidati alla presidenza collegati alle liste. Vi sono diversi modi per votare e c’è anche la possibilità di voto disgiunto.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop

Come si vota

Si può barrare il solo nome del candidato presidente e in questo caso il voto non si estende alla lista collegata.

Si può barrare il nome del candidato presidente e una lista a lui collegata.

C’è poi la possibilità di voto disgiunto che significa barrare il nome di un candidato e una lista non collegata.

Si può infine barrare il solo simbolo di una lista e in questo caso il voto si estenderà anche al candidato presidente collegato.

Tornando alle preferenze, se ne possono esprimere due nelle apposite righe a fianco del simbolo della lista scrivendo il cognome dei candidati prescelti o in alternativa nome e cognome. Qualora si vogliano esprimere entrambe le preferenze, devono essere di candidati di sesso diverso. Nel caso di due nomi maschili o due nomi femminili, la seconda preferenza sarà annullata.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: gigante della ricerca online Baidu lancerà bot in stile ChatGPT
Articolo successivoCina: nel delta del fiume Yangtze riprende la costruzione ferroviaria