Telegram
Telegram

Il nuovo vaccino anti-Covid Pfizer/BioNTech approvato ieri dall’ente regolatore britannico competente in materia sarà distribuito a partire dalla prossima settimana a tutti gli anziani che si presenteranno in ospedale per normali visite di routine, insieme a tutto il personale sanitario impiegato dal sistema sanitario del Regno Unito.

Secondo quanto dichiarato dall’Nhs (il sistema sanitario nazionale britannico), la prima distribuzione di 800 mila dosi dovrebbe iniziare a partire da 50 ospedali sparsi nel Regno Unito la prossima settimana, mentre una vera e propria vaccinazione di massa dovrebbe iniziare il prossimo anno. Tuttavia, l’annuncio ha generato polemiche provenienti da parte delle case di riposo, le quali si sono dette “abbandonate” dopo aver scoperto che non saranno inviate loro dosi del nuovo preparato, pur essendo diventati uno dei principali focolai di contagio durante la pandemia.

La rapida approvazione del vaccino da parte dell’Mhra (l’ente regolatore competente in materia di medicinali) ha sollevato polemiche nella giornata di ieri, soprattutto a livello europeo, con alcuni esperti che si sono spinti fino a dire che una verifica in tempi così veloci “non sia possibile”.

Telegram
Telegram

Il primo ministro, Boris Johnson, ha tuttavia chiesto ai parlamentari di farsi portavoce del messaggio di “non farsi trascinare dall’ottimismo”, dato che servirà del tempo per distribuire alla popolazione il vaccino e raggiungere un’adeguata immunità di gregge. “Fino ad allora”, ha ribadito Johnson, “sarà molto importante mantenere le norme di distanziamento sociale”.

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!