Telegram

È accaduto questa mattina a Verziano.

Una donna di 40 anni di etnia rom aveva nascosto un cellulare nel reggiseno e con in braccio un bambino ha tentato di occultarlo ulteriormente durante i controlli per l’accesso in carcere per una visita ad una detenuto.

Il cellulare però non è sfuggito agli scrupolosi controlli dell’agente (donna) della Polizia Penitenziaria che ha bloccato la donna. Per lei è scattata una denuncia a piede libero.

Telegram

Alla poliziotta in servizio i complimenti del Segretario Generale Aggiunto del Sinappe, Antonio Fellone, che ha sottolineato la qualità del lavoro degli agenti in servizio nelle carceri cittadine di Canton Mombello e Verziano.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDis-Play, grande musica e spettacolo con Cipiesse
Articolo successivoCacciatore morto a Calvagese, possibile colpo accidentale