Telegram

Tantissime le persone che si sono riversate in strada per la festa dei patroni San Faustino e Giovita. Profumi e odori intensi, tipici di una festa che unisce i bresciani e che fortifica il senso di appartenenza alla città. Il tutto condito da un sole che ha baciato Brescia e ha inevitabilmente impresso sorrisi sui volti della gente che assaltava le 600 bancarelle lungo la via.

San Faustino si è riconfermato un successo. Sia dal punto di vista dell’affluenza che della sicurezza. New Jersey e fioriere per impedire l’accesso di veicoli, cartelli appesi lungo le case per indicare i punti di fuga più vicini. Agenti di polizia in borghese per prevenire casi di scippo e borseggio e vari appostamenti dei soccorsi per garantire una festa all’altezza delle aspettative. Gli amministratori locali avevano avvertito e consigliato la cittadinanza di utilizzare i mezzi pubblici e così è stato. Tra le 200 e 210mila le persone che hanno preso d’assalto la metro rivela Brescia Mobilità.

Anche nelle ore di punta, il trasporto pubblico ha lavorato in maniera efficace e non si sono registrati casi di disagi o ritardi. Soddisfazione dunque tra i cittadini e l’amministrazione, ma anche tra i commercianti che da tutta Italia sono arrivati a Brescia per mischiare gusti e usanze differenti.

Telegram
Telegram

Foto dalla pagina Facebook del Comune di Brescia

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteUccisione di Sana Cheema, istituzioni in coro: “Vogliamo giustizia”
Articolo successivoFeralpisalò, Toscano: “Non dobbiamo mollare un centimetro”