Telegram

Atti vandalici per vendetta. Sarebbe questo, secondo i Carabinieri di Pontevico, il movente dell’uomo che avrebbe compiuto una serie di atti vandalici contro il Comune di Alfianello.

I fatti risalgono a ottobre e novembre del 2021 quando in poche settimane si erano verificati alcuni episodi in rapida sequenza: prima erano stati imbrattati con della vernice spray (rendendoli di fatto inservibili) gli speed check appena installati, poi sempre con una bomboletta erano stati fatti dei graffiti sulle mura dell’abitazione di un dipendente comunale. Per finire erano anche state tagliate le gomme di un’automobile ad un altro dipendente del municipio.

Al termine delle indagini i militari hanno effettuato una perquisizione dell’abitazione di un 46enne ritrovando diverse bombolette di vernice compatibili con quelle utilizzate nei primi due raid vandalici, oltre ad alcuni capi di abbigliamento che combaciano con quelli indossati da chi si è macchiato di questi reati.

Telegram

A questo punto è scattata la denuncia a piede libero. I capi d’accusa sono violazione di domicilio, furto aggravato, danneggiamento, deturpamento e imbrattamento cose altrui.

Foto d’archivio.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDopo lo stop l’Atlantide ritrova il campo di Santa Croce
Articolo successivoPazienti covid e positivi, si cambia. Pronta la circolare