Telegram
Telegram

“Da oggi i tamponi antigenici rapidi vengono eseguiti solo dalle farmacie aderenti al Protocollo predisposto dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 d’intesa col ministero della Salute e i presidenti di Federfarma, A.S.SO.FARM. e FarmacieUnite”.

Lo comunica in una Nota l’assessorato al Welfare della Regione Lombardia a seguito del nuovo Dl che regolamenta l’esecuzione dei tamponi antigenici rapidi nelle farmacie italiane, il cosiddetto “protocollo Figliuolo”.

“In Lombardia – prosegue la Nota – a ieri le farmacie che hanno aderito sono 1.320 sulle 2.003 totali”.

Telegram
Telegram

Le nuove disposizioni che derivano da quelle nazionali sono le seguenti:

  • per i cittadini tra i 12 e i 18 anni il costo è di 8 euro, i restanti 7 euro sono a carico del Sistema sanitario regionale;
  • per le restanti fasce d’età il prezzo calmierato del tampone resta fissato a 15 euro;
  • per la fascia 6-11 anni, la legge 126/2021 non prevede il green pass per l’accesso alle diverse attività, pertanto anche per loro il costo del tampone è fissato a 15 euro.

Ovviamente qualora i soggetti di quest’ultima fascia di età (6-11 anni), fossero contatti stretti di un caso positivo, è previsto che il tampone possa essere effettuato gratuitamente presso le strutture del Sistema Sanitario Regionale.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDepuratore del Garda, una delegazione del presidio in audizione alla Camera
Articolo successivo“Immagina 2021”, oggi taglio del nastro per la mostra del PhotoClub Lumezzane